OBBLIGO VACCINALE – DIFFERIMENTO

Il termine di differimento per gli infermieri iscritti a OPI Trento guariti da CoViD-19 è prorogato a 180 giorni dal riscontro dell'ultima positività a SARS-CoV-2

| Infermieri | vaccino

Gentile Collega,
si comunica che il Consiglio Direttivo dello scrivente Ordine, considerata la circolare FNOPI n. 57 dd 13/06/2022, in attesa della nuova circolare del Ministero della Salute sulle specifiche relative alla sospensione dall’esercizio professionale per inadempimento nei confronti dell’obbligo vaccinale, che dovrà ricondurre ad unità le difformità contenute nei propri precedenti pronunciamenti, ha deliberato nella seduta del 15/06/2022 quanto segue:
– per gli iscritti che al momento godono della cessazione temporanea della sospensione dall’esercizio della professione il termine finale è prorogato fino a nuove indicazioni ministeriali e comunque non oltre il termine di 180 giorni dal riscontro dell’ultima positività a SARS CoV-2;
– per gli iscritti ai quali è stata revocata la cessazione temporanea della sospensione dall’esercizio della professione perché trascorsi i termini previsti dalle circolari ministeriali saranno riammessi al beneficio di cui all’art. 8 della Legge 52/2022 fino a nuove indicazioni ministeriali e comunque non oltre il termine di 180 giorni dal riscontro dell’ultima positività a SARS CoV-2.

Si ricorda che la cessazione temporanea della sospensione dall’esercizio della professione, avviene su istanza (vedere modulo pdf sotto riportato) dell’interessato ai sensi dell’art. 8 DL 24/2022, coordinato dalla Legge 52/2022, mediante invio dello stesso via PEC all’Ordine professionale di appartenenza.

La sospensione riprenderà efficacia automaticamente qualora l’interessato ometta di inviare all’Ordine professionale il certificato di vaccinazione entro e non oltre tre giorni dalla scadenza del predetto termine di differimento.

Il modulo di istanza disponibile in allegato va debitamente compilato e restituito assieme alla relativa documentazione.