ECM: RISPETTO DELL’OBBLIGO FORMATIVO ENTRO IL 31 DICEMBRE 2022

Tutte le opportunità per gli infermieri

| ECM | Formazione | Infermieri

Gentile collega,

entro il 31 dicembre 2022 gli infermieri e gli infermieri pediatrici iscritti all’Albo sono chiamati, come tutti i professionisti sanitari, a rispettare gli obblighi di acquisizione dei crediti formativi ECM per il triennio 2020-2022.

In base ai dati forniti da CoGeAPS, le percentuali degli iscritti al nostro Ordine che risultano, al 30/06/2022 sono le seguenti:
2619 certificabili (in regola con i crediti previsti per il triennio 2020-2022)                   56,93%
1460 non certificabili con crediti (non in regola per numero di crediti insufficiente)    31,74%
521 non certificabili senza crediti (non in regola per assoluta mancanza di crediti)      11,33%

Sei invitato pertanto a prendere visione di tale dato e verificare la tua posizione. Ogni professionista può visualizzare la propria posizione accedendo con le proprie credenziali all’area riservata del portale Co.Ge.A.P.S. al link https://application.cogeaps.it/login oppure attraverso l’APP CoGeAPS scaricabile sul proprio smartphone. Si ricorda che per l’accesso è necessario lo SPID/CIE (Carta d’Identità Elettronica abilitata).

La normativa vigente reca disposizioni specifiche per i professionisti che non avranno raggiunto il numero di crediti ECM. Alle sanzioni tradizionali, si aggiunge poi la previsione della legge n. 233/2021 (art. 38 bis) in cui si indica che dal triennio 2023-2025 l’efficacia delle polizze assicurative stipulate in base alla legge n. 24/2017 (responsabilità professionale) sarà condizionata dall’assolvimento di almeno il 70% dell’obbligo formativo individuale del triennio.

Si coglie l’occasione per rafforzare che la Federazione nazionale mette a disposizione di tutti i professionisti una serie di corsi FAD gratuiti utili a soddisfare l’eventuale fabbisogno formativo. I corsi possono essere visualizzati e raggiunti dal portale FNOPI, all’indirizzo: https://www.fnopi.it/formazione-continua/offerta-formativa-fad/

Inoltre, si ricorda che stato realizzato in favore degli iscritti anche il “Dossier formativo di Gruppo”. Per gli infermieri si traduce in un accesso immediato alla formazione continua, all’aggiornamento delle competenze e allo sviluppo professionale nel triennio di riferimento. Il progetto, come è noto, consente agli iscritti di ottenere subito 30 crediti ECM per il triennio 2020-2022. A questo link le informazioni più approfondite su come attivare il Dossier: https://www.fnopi.it/2022/03/24/dossier-ecm-gruppo-fnopi/.

Si ricorda altresì, che a partire dal 30 luglio, facendo seguito all’art. 5 bis D.L. 19 maggio 2020 n. 34, convertito con modificazioni dalla legge 17 luglio 2020, n. 77, viene riconosciuto un bonus per l’emergenza CoViD-19 e per tale motivo è stata applicata un’automatica riduzione di 1/3 dell’obbligo formativo individuale triennale 2020/2022 nei confronti di tutti i professionisti sanitari sottoposti all’attività di formazione continua in medicina. Tale bonus sarà visualizzabile all’interno della propria area riservata presente nel portale del Co.Ge.A.P.S.

LA FORMAZIONE CONTINUA: UN OBBLIGO DEONTOLOGICO OLTRE CHE NORMATIVO
Si ricorda che l’infermiere ha l’obbligo deontologico di fondare il proprio operato su conoscenze validate dalla comunità scientifica e di aggiornare le competenze attraverso lo studio e la ricerca, il pensiero critico, la riflessione fondata sull’esperienza e le buone pratiche, al fine di garantire la qualità e la sicurezza delle attività. Pianifica, svolge e partecipa ad attività di formazione e adempie agli obblighi derivanti dal programma di Educazione Continua in Medicina. Inoltre, la partecipazione alle attività di formazione continua costituisce, ai sensi dell’art. 16-quater del D. Lgs. n. 502 del 1992 e poi integrato dal DLgs 229/1999, requisito indispensabile per svolgere attività professionale in qualità di dipendente o libero professionista.

SISTEMA ECM: MODALITÀ FORMAZIONE INDIVIDUALE
Come da PEC inviata a tutti gli iscritti il 23 novembre 2021 si ricordano di seguito le tipologie di attività formative e modalità per ottenere il riconoscimento dei crediti ECM per l’attività di formazione individuale
Il numero di crediti da maturare ogni triennio è 150 di cui almeno il 40% va acquisito come partecipante a eventi erogati da provider accreditati per l’erogazione degli ECM. Non vi sono vincoli sulle tipologie formative utilizzabili (formazione residenziale, sul campo, a distanza…). Il rimanente 60% dei crediti ha la possibilità di essere acquisito attraverso attività di formazione individuale. Le attività di formazione individuale comprendono tutte le attività formative non erogate da provider. Tali attività possono consistere in:
– attività di ricerca scientifica: pubblicazioni scientifiche, sperimentazioni cliniche;
– tutoraggio individuale;
– attività di formazione individuale all’estero;
– attività di autoformazione, che consiste nella lettura di riviste scientifiche, di capitoli di libri e di monografie non accreditati come eventi formativi ECM. Per il triennio il numero complessivo di crediti riconoscibili per attività di autoformazione non può superare il 20% dell’obbligo formativo triennale (30 crediti su 150 previsti), valutando sulla base dell’impegno orario autocertificato dal professionista il numero dei crediti da attribuire.

Sul sito istituzionale dell’Ordine sono disponibili
– informazioni e tutorial relativi al sistema ECM: CLICCA QUI
– guida elaborata dalle colleghe dr.ssa Anna Brugnolli e dr.ssa Letizia Prosperi con le indicazioni all’acquisizione e al riconoscimento dell’attività di formazione individuale e al dossier formativo del professionista sanitario: CLICCA QUI

Rimaniamo a disposizione per eventuali informazioni e inviamo cordiali saluti

OPI della Provincia di Trento