DELIBERA OSSs REGIONE VENETO

OPI Trento è intervenuto con atto ad adiuvandum. Il Tar Veneto sospende l'efficacia della delibera e fissa l'udienza di merito il 15 dicembre

| Infermiere | politica | sicurezza

Sospesa dal TAR Veneto la delibera 16 marzo 2021, n. 305 della Giunta regionale che apre alla possibilità di impiegare gli Operatori sociosanitari (OSS), per eseguire atti propri dell’assistenza clinica del paziente di competenza esclusiva di infermieri e medici.

A ricorrere contro la delibera la Federazione nazionale degli ordini delle professioni infermieristiche (FNOPI) e il Coordinamento degli ordini delle professioni infermieristiche della Regione, con intervento ad adiuvandum dell’Ordine delle Professioni Infermieristiche della Provincia di Trento, di numerosi altri OPI italiani e del MIGEP.

I giudici nell’ordinanza di sospensione (la trattazione di merito del ricorso avverrà nell’udienza pubblica del 15 dicembre 2021), hanno “rilevato che sussistono i presupposti per la concessione della chiesta misura cautelare; considerato, invero, da un lato, che le censure di parte ricorrente, per quanto sia necessario un puntuale approfondimento nell’appropriata sede di merito, anche in considerazione dell’estrema delicatezza della questione oggetto di giudizio, paiono presentare, ad un esame sommario, profili meritevoli di favorevole considerazione e, dall’altro, che appare comunque opportuno mantenere la res adhuc integra nelle more della decisione nel merito”.