Formazione e Ricerca\ECM\Informazioni e guide

Che cos'è il sistema ECM

Obiettivi nazionali

Normativa

FAQ professionisti

Sito Age.Na.S.

 

Nuovo Accordo Stato Regioni 2 febbario 2017 "La Formazione continua nel settore salute"

29 gennaio 2019

Gli Accordi Stato-Regioni, la Commissione nazionale di Formazione Continua e l'Osservatorio nazionale di Formazione Continua definiscono il sistema delle norme e delle regole ed emanano gli standard di qualità della formazione. Gli Accordi Stato-Regioni definiscono, come detto, il sistema delle regole, dal 1 Gennaio 2019 sono entrati in vigore due manuali operativi che razionalizzano e semplificano le norme in vigore. I due Manuali Operativi e l’Accordo Stato-Regioni 2 febbraio 2017 “La Formazione continua nel settore salute rappresentano i principali riferimenti per i professionisti sanitari e per i provider in questo triennio. Per i professionisti sanitari il disegno del nuovo Accordo prevede un capovolgimento di prospettiva in attuazione dell’art. 14 della Carta dei diritti fondamentali dell’Unione europea del 2000, con il passaggio da una visione fondata esclusivamente sull’“obbligo formativo” verso un sistema che tenga in conto i “diritti” del professionista. L’obiettivo è quello di “rimuovere gli ostacoli di ordine economico, sociale e geografico che limitano di fatto l’accesso alla formazione continua”.

Il Manuale “Formazione Continua del Professionista Sanitario" è un’agevole guida che permette al singolo professionista della salute di conoscere come assolvere al proprio obbligo formativo. L’obbligo formativo per il triennio 2017-2019 è pari a 150 crediti formativi fatte salve le disposizioni della Commissione Nazionale Formazione Continua in materia di esoneri ed esenzioni (Capitolo 1 e Capitolo 4 – Manuale Formazione Continua del Professionista Sanitario).

Il Professionista sanitario ha l’obbligo di curare la propria formazione e competenza professionale nell’interesse della salute individuale e collettiva. La partecipazione alle attività di formazione continua costituisce infatti, ai sensi dell’art. 16-quater del D. Lgs. n. 502 del 1992, requisito indispensabile per svolgere attività professionale in qualità di dipendente o libero professionista. 

Il Professionista sanitario può conoscere i crediti che ha maturato e il proprio debito formativo complessivo tramite l’accesso all’anagrafe nazionale del Consorzio Gestione Anagrafica Professioni Sanitarie (Co.Ge.A.P.S.), alla quale è necessario registrarsi dal sito dello stesso Co.Ge.A.P.S.

  

Co.Ge.A.P.S. - CONSORZIO GESTIONE ANAGRAFICA DELLE PROFESSIONI SANITARIE:
GUIDA ALL'ACCESSO ALL'AREA RISERVATA E ALLA PROPRIA POSIZIONE ECM

Il Co.Ge.A.P.S. (Consorzio Gestione Anagrafica delle Professioni Sanitarie) è un organismo che riunisce tutte le Federazioni Nazionali degli Ordini e le Associazioni dei professionisti della salute che partecipano al programma di Educazione Continua in Medicina. Secondo quanto stabilito dall'Accordo Stato Regioni del 5 Novembre 2009, il Co.Ge.A.P.S. è "l'organismo nazionale deputato alla gestione delle anagrafiche nazionali e territoriali, dei crediti ECM attribuiti ai professionisti che fanno capo agli Ordini, Collegi nonché le rispettive Federazioni nazionali e Associazioni professionali, consentendo a questi le relative funzioni di certificazione delle attività formative svolte". 
Il CoGeAPS, di cui fa parte anche la Federazione Nazione Ordini delle Professioni Infermieristiche, gestisce la banca dati dei crediti ECM acquisiti dai professionisti della salute. Per maggiori informazioni cliccare http://www.cogeaps.it.
Il Professionista sanitario può conoscere i crediti ECM che ha maturato e il proprio debito formativo complessivo tramite l’accesso all’anagrafe nazionale del Co.Ge.A.P.S., alla quale è necessario registrarsi dal sito dello stesso.

TUTORIAL PER ISCRIZIONE AREA RISERVATA CO.GE.A.P.S --> LINK

 

TIPOLOGIE DI ATTIVITA' FORMATIVE E MODALITA' PER OTTENERE IL RICONOSCIMENTO DEI CREDITI ECM PER L'ATTIVITA' DI FORMAZIONE INDIVIDUALE

Nel Manuale “Formazione continua del professionista sanitario” si riporta che nel monte crediti da maturare nel triennio 2017-2019, almeno il 40% va acquisito come partecipante a eventi erogati da provider accreditati per l'erogazione degli ECM. Non vi sono vincoli sulle tipologie formative utilizzabili (formazione residenziale, sul campo, a distanza,..). Il rimanente 60% dei crediti ha la possibilità di essere acquisito attraverso attività di formazione individuale (Capitolo 3 del Manuale alla voce “Formazione Individuale”). Le attività di formazione individuale comprendono tutte le attività formative non erogate da provider. Tali attività possono consistere in:
1. attività di ricerca scientifica: pubblicazioni scientifiche, sperimentazioni cliniche;
2. tutoraggio individuale;
3. attività di formazione individuale all’estero;
4. attività di autoformazione, che consiste nella lettura di riviste scientifiche, di capitoli di libri e di monografie non accreditati come eventi formativi ECM. Per il triennio 2017/2019 il numero complessivo di crediti riconoscibili per attività di autoformazione non può superare il 20% dell’obbligo formativo triennale (30 crediti su 150 previsti), valutando sulla base dell’impegno orario autocertificato dal professionista il numero dei crediti da attribuire. Rimane ferma la facoltà di Federazioni e Ordini di prevedere ulteriori tipologie di autoformazione sulla base delle esigenze delle specifiche professioni. I crediti vengono attribuiti su un criterio temporale: 1 ora di impegno corrisponde a 1 credito ECM. Di conseguenza saranno valorizzabili al massimo 30 ore.

Come ottenere il riconoscimento dei crediti ECM per l’attività di formazione individuale
Per ottenere il riconoscimento dei crediti ECM per le attività di formazione individuale sopra descritte il professionista sanitario può attivare la richiesta di riconoscimento collegandosi direttamente al sito Co.Ge.A.P.S. La guida per la registrazione al portale Co.Ge.A.P.S. è disponibile al rispettivo link nella precedente sezione, mentre i tutorial per effettuare l'autodichiarazione delle attività di formazione individuale - ricerca scientifica, tutoraggio individuale, formazione individuale all’estero e autoformazione sono disponibili al seguente link http://wp.cogeaps.it/?page_id=14022.
Il Co.Ge.A.P.S comunicherà l'eventuale esito positivo, mentre se negativo fornirà le motivazioni e/o indicazioni su come procedere al corretto inserimento. 
Il sistema calcola in automatico il limite raggiunto, ad esempio per l'autoformazione non registrerà crediti oltre il 20% dell'obbligo formativo.

DOSSIER FORMATIVO ECM

Il singolo professionista può programmare e verificare il proprio percorso formativo attraverso il Dossier Formativo. Il Dossier Formativo è uno strumento che consente al singolo professionista di creare un’agenda formativa personalizzata in base al proprio fabbisogno, nonché di essere parte di un percorso di gruppo che aiuti la crescita professionale in una logica di lavoro di squadra, coniugando bisogni professionali, esigenze del gruppo e necessità dell’organizzazione.
L’utilizzo del Dossier formativo dà diritto anche a una riduzione del monte crediti sia sul triennio in cui il Dossier è stato compilato, sia per il triennio successivo se la formazione è stato coerente, per almeno il 70%, con gli obiettivi contenuti nel Dossier stesso (per le percentuali di riduzione si veda il sito di Age.na.s.).

Si informano gli infermieri e infermieri pediatrici iscritti che sul sito della Federazione Nazionale Ordini delle Professioni Sanitarie, al seguente link http://www.fnopi.it/attualita/commissione-nazionale-formazione-continua-online-sul-sitoagenas-video-e-guide-sul-dossier-formativo-ecm-id2436.htm sono disponibili:
- il video Spot
- le due guide per l'utilizzo del Dossier Formativo individuale e di gruppo

 

ANAGRAFICA DEI CREDITI FORMATIVI 

Ogni professionista può verificare i crediti acquisiti e se è in linea con il piano formativo stabilito in
precedenza. 
Sono a disposizione tre strumenti per la programmazione e il monitoraggio dei crediti ottenuti:
- portale Co.Ge.A.P.S.: è la fonte ufficiale nazionale per il monitoraggio dei crediti ottenuti; inoltre dal
portale è possibile programmare la propria formazione attraverso il dossier formativo. Il Dossier Formativo può essere modificato una volta l’anno;
- servizio myecm (sito Age.na.s.): mette a disposizione di ogni professionista sanitario una pagina
personalizzata tramite la quale è possibile monitorare online la propria situazione formativa per i
crediti acquisiti esclusivamente tramite eventi organizzati dai provider accreditati dalla Commissione
Nazionale per la Formazione Continua;
- portale ECM Trento: offre la possibilità ai professionisti sanitari di registrarsi on-line ad eventi
formativi e per i professionisti sanitari in anagrafica provinciale di monitorare i crediti acquisiti tramite
i provider che fanno riferimento al portale ECM Trento.